alt = i calci della muay thai

I calci della Muay Thai – tutto quello che devi sapere

La Muay Thai è un’arte marziale originaria della Thailandia, nota per il suo uso di tutte le parti del corpo come armi.

Tra queste, i calci della Muay Thai sono forse i più potenti e versatili, in grado di infliggere danni devastanti agli avversari.

In questo articolo, esploreremo le tecniche di gamba, con un focus su:

  • la loro esecuzione corretta,
  • come colpire,
  • che punti colpire e
  • come difendersi dai calci altrui.

Nella Muay Thai, ci sono diversi tipi di calci, ognuno con le sue caratteristiche e finalità.

Vediamoli in dettaglio:

Il calcio circolare (Roundhouse kick)

Il calcio circolare è il più usato e più famoso della Muay Thai.

Si tratta di un calcio che colpisce l’avversario con la tibia o il collo del piede, a seconda della distanza dell’altezza e del bersaglio.

Può essere diretto a diverse parti del corpo, come le gambe, il corpo o la testa, e può avere effetti diversi, come ad esempio;

Rompere le difese, ‘danneggiare gli organi interni’ come ad esempio il medio al fegato o se portato al giusto timing mettere Ko l’avversario.

Per eseguire un calcio circolare, bisogna seguire questi 5 passaggi:

  1. Passo esterno rispetto la guardia dell’avversario
  2. Caricamento del colpo con il corpo
  3. Spinta del piede sulla punta
  4. Lancio del colpo, che sia basso, medio o alto. Ricordati di scaricare totalmente il braccio
  5. Ritorno corretto della gamba che ha colpito.

Alcuni aspetti importanti:

Il piede d’appoggio dopo il passo non deve appoggiare subito sulla punta ma bensì con tutta la pianta del piede.

Solo successivamente spingerai sulla punta, questo ti permetterà di dare un boost di potenza incredibile al calcio.

Il braccio opposto al calcio deve essere portato avanti, per proteggere il viso da eventuali pugni diretti, caricare il colpo e bilanciare il movimento.

L’altro, quello dello stesso lato del calcio per intenderci, deve essere portato indietro ed esteso per intero, per permettere una massima estensione del colpo.

Lo sguardo ed il viso devono essere sempre rivolti all’avversario, per non perdere di vista il bersaglio e le sue reazioni.

Non cadere nella tentazione di girare la faccia, piegarla o ancora peggio di chiudere gli occhi!

Il respiro deve essere sincronizzato con il calcio, espirando, al momento dell’impatto;

Per capirci, il ‘verso’ devi farlo quando colpisci e non prima, questo ti permette di scaricare correttamente il colpo e di capire effettivamente quanto è veloce il colpo.

Mi spiego peggio, più sarà lungo il verso, più sarà lento il calcio, di conseguenza se la tua esalazione parte con il partire del calcio ci metterai troppo.

Limitati a farla quando impatti.

Quella volta che lo ho prese

Il calcio circolare è un’arma molto efficace, ma richiede molta pratica e precisione per essere eseguito correttamente.

Un calcio circolare mal eseguito può essere facilmente bloccato, schivato o contrattaccato dall’avversario.

Inoltre, un calcio circolare sbagliato può causare infortuni al piede o alla tibia, se si colpisce una parte dura o protetta del corpo avversario.

Per rendere l’idea di quanto sia potente e devastante un calcio circolare, Ti racconto un aneddoto personale.

Quando ero alle prime armi con la Muay Thai, mi trovai a “sparringare“, passami la licenza poetica, con un compagno di palestra molto più esperto di me.

Nonostante la sua superiorità tecnica, specie con le braccia, Io ero convinto di poterlo mettere in difficoltà con i miei calci.

Così, decisi di sferrargli un calcio circolare alle braccia, sperando di fargli male e rallentarlo.

Ma il mio calcio fu troppo lento e prevedibile, e lui, bastardello, lo bloccò esponendo il gomito.

Il dolore che provai fu indescrivibile, mi sembrò di aver un punteruolo di ferro nel muscolo tibiale, questo ovviamente mi impedì subito continuare lo sparring.

Lui invece non si fece nulla, e mi guardò con un sorriso beffardo, Sto stron**

Da quel giorno, ho capito che il calcio circolare non è uno scherzo, e che bisogna allenarlo con costanza e attenzione.


Il calcio frontale (teep)

Il calcio frontale è un calcio diretto che colpisce l’avversario con il piede, con lo scopo di respingerlo, fermarlo o colpirlo in punti sensibili.

Il  teep, chiamato così in Thailandese può essere usato sia con la gamba anteriore che con quella posteriore, a seconda della distanza e della situazione.

Può essere diretto a diverse parti del corpo, come:

  • la coscia,
  • il mento,
  • il plesso solare
  • il fegato,
  • o l’inguine

Per eseguire un calcio frontale, bisogna seguire questi passaggi:

  1. Piazzare la gamba d’appoggio assicurandosi che stia dritta e non leggermente piegata.
  2.  Sollevare l’altra gamba, piegandola al ginocchio e tenendo il piede teso con le ‘dita aperte’
  3. Colpire l’avversario con l’avampiede, mirando a una zona sensibile.
  4. Ritirare la gamba, piegandola nuovamente al ginocchio e riportando il piede vicino al gluteo.
  5. Riposizionare il piede, tornando in guardia.

Il teep è un’arma molto utile, ma richiede molta precisione e tempismo per essere efficace.

Un calcio frontale mal eseguito può essere facilmente evitato, parato o contrattaccato dall’avversario.

Inoltre, se portato in modo sbagliato può causare infortuni al piede, come noiose micro fratture, specie se si colpisce una parte dura o protetta del corpo avversario.

Un’arma indispensabile

Per rendere l’idea di quanto sia utile e versatile un teep , ti voglio raccontare di quando ero in Thailandia in un campo di allenamento di Chiang Mai.

Mi trovai a “girare” con un thailandese molto più esperto di me.

Nonostante la sua stazza inferiore, era molto più veloce e agile e mi colpiva con calci e pugni da tutte le parti.

Io non riuscivo a raggiungerlo con i miei colpi, e mi sentivo frustrato e impotente.

Così, decisi di fermare i suoi attacchi con i calci frontali;

Fu un’ottima idea;

Appena si muoveva il mio colpo gli bloccava l’azione, gamba, fegato e così via fino a che non rientrai in controllo del gioco;

Approfittando del timore del calcio frontale, lo fintai accorciando la distanza e portando una ginocchiata al fegato che lo fece piegare in due.

Da quel giorno, ho capito che il calcio frontale non è una mossa da principianti, e che bisogna usarlo con intelligenza.

Come colpire con i calci della Muay Thai

Ora che abbiamo visto i tipi di calci della Muay Thai, vediamo come colpire con essi in modo efficace e sicuro.

Per colpire con i calci della Muay Thai, bisogna seguire questi consigli:

Colpisci con la parte giusta del piede o della gamba, a seconda del tipo di calcio e della zona bersaglio.

Per esempio, per il calcio circolare si usa la tibia o il collo del piede, per il calcio frontale si usa l’avampiede.

  • potenza e velocità, facendo il passo, usando la spinta del piede e la giusta respirazione. es, per il calcio circolare si ruota il bacino e il busto, si estende la gamba con una spinta e si espira al momento dell’impatto.
  • massima precisione e tempismo, usando le finte e il ritmo. es, per il calcio frontale si mira a una zona sensibile, si finge un altro colpo e si calcia nel momento giusto.
  • sicurezza e protezione, stando composti in guardia, usando l’equilibrio e la distanza. Per esempio, per il calcio laterale si tiene la guardia alta, si mantiene l’equilibrio sulla gamba che non calcia e si calcia a una distanza di sicurezza.

Colpire con i calci della Muay Thai non è solo una questione di forza e tecnica, ma anche di intelligenza e strategia.

Bisogna saper scegliere il calcio giusto per la situazione giusta, e saperlo adattare al proprio stile e al proprio avversario.

Inoltre, bisogna saper combinare i calci con gli altri colpi, come i pugni, le ginocchia e i gomiti, per creare delle sequenze efficaci e imprevedibili.

Pong un maestro di calci

Per rendere l’idea di quanto siano pericolosi i calci della Muay Thai, ti racconto un altro aneddoto quando ero in un campo di allenamento di Muay Thai;

Stavo facendo sparring con Pong un maestro di Muay Thai molto più anziano e saggio di me, nonostante la sua età avanzata, lui era molto più abile e astuto di me.

Mi colpiva con i suoi calci da tutte le parti, Io non riuscivo a parare, a schivare o a contrattaccare e mi sentivo impaurito e frustrato.

Così, decisi di provare a resistere ai suoi calci, sperando di sopportare il dolore e di aspettare un suo errore.

Ma i suoi calci erano troppo forti e precisi, e mi facevano molto male ovunque lui invece non si stancava mai, e mi guardava con uno sguardo sereno e pacifico.

Infine ho visto il buco, mi lancio e cerco il suo viso con un gancio.

Senza rendermene conto mi trovo a terra con gli occhi che guardano il pavimento.alt= I calci della Muay Thai

Aveva previsto tutto, mi aveva intercettato con un calcio medio facendomi ‘scoppiare’ il fegato.

Da quel momento ho imparato a non sottovalutare questo tipo di colpo.

Come difendersi dai calci della Muay Thai

Ora che abbiamo visto come colpire con i calci della Muay Thai, vediamo come difendersi dai calci altrui in modo efficace e sicuro.

Per difendersi dai calci della Muay Thai, bisogna seguire questi consigli:

-Parare i calci con le braccia o le gambe, a seconda del tipo di calcio e della zona bersaglio.

Per il calcio circolare si para con la tibia o si afferra in modo serrato con il braccio, per il calcio frontale si devia con la mano verso l’esterno per poi rientrare e colpire.

-Contrattaccare i calci con i colpi opportuni, a seconda del tipo di calcio e della zona vulnerabile.

Per esempio, per il calcio circolare si contrattacca anticipando con il pugno al viso o al corpo, a seconda dell’altezza dell’avversario.

Se lui è alto come te o più basso cerca la mascella con un gancio, se invece è più alto vai sicuro al corpo senza perdere tempo ad alzare il tiro.

Per il calcio frontale il discorso è lo stesso solo che invece di anticipare dovrai deviare il colpo come ti dicevo poco fa.

Difendersi dai calci della Muay Thai non è solo una questione di riflessi e tecnica, ma anche di intelligenza e strategia.

Bisogna saper prevedere il calcio avversario, e saperlo neutralizzare o sfruttarlo a proprio vantaggio.

Inoltre, bisogna saper variare la propria difesa, per non essere prevedibili e per creare delle aperture per il contrattacco.

Come migliorare i calci della Muay Thai

Ora che abbiamo visto come colpire e come difendersi, vediamo come migliorare i calci della Muay Thai in modo efficace e sicuro.

Per migliorare i calci della Muay Thai, bisogna seguire questi consigli:

Allenarti con costanza e dedizione, seguendo le indicazioni di un maestro qualificato e di un compagno di allenamento affidabile.

Correggere i calci con attenzione e umiltà, ascoltando i consigli del maestro e del compagno di allenamento, e analizzando i propri errori e le proprie debolezze.

Variare i calci con creatività e strategia, sperimentando nuove combinazioni, nuove finte e nuovi ritmi, e adattandoli al proprio stile e al proprio avversario.

Per esempio, puoi variare la direzione, la velocità e la distanza del calcio, con esercizi specifici e provando poi con lo sparring.

Migliorare i calci della Muay Thai non è solo una questione di pratica e tecnica, ma anche di passione e divertimento.

Bisogna amare la Muay Thai, e godersi il processo di apprendimento e di miglioramento.

E poi ricorda la cosa più importante:

Ci vuole umiltà

alt= i calci della muay thai

Quando ero in un seminario di Muay Thai, mi trovai a imparare i calci da un campione di Muay Thai molto più famoso e bravo di me.

Nonostante la sua fama e la sua bravura, lui era molto semplice e gentile con me e mi insegnava i calci con pazienza e generosità.

Io ero molto felice e onorato di imparare da lui, e mi impegnavo al massimo per seguire i suoi insegnamenti.

Lui era molto contento e orgoglioso di me e mi elogiava per i miei progressi.

Da quel giorno, ho capito che i calci della Muay Thai, come ogni altro insegnamento, non sono solo delle tecniche, ma anche dei valori, e bisogna imparare a condividerli e a trasmetterli.

Conclusione

In questo articolo, abbiamo esplorato le tecniche di calcio della Muay Thai, con un focus sulla loro esecuzione corretta, come colpire, che punti colpire e come difendersi dai calci altrui.

Abbiamo visto i tipi di calci della Muay Thai, abbiamo visto come colpire, come difenderti e come migliorarli.

Spero che questo articolo ti sia piaciuto e ti sia stato utile, e che tii abbia fatto apprezzare ancora di più la bellezza e la potenza dei calci della Muay Thai.

Se vuoi imparare delle strategie efficaci e vincenti per usare i calci della Muay Thai, ti consiglio di acquistare il mio video corso “Strategie per calci”, dove ti mostrerò come sfruttare al meglio i tuoi calci in ogni situazione.

Il video corso è disponibile in questo momento a un prezzo speciale

Non perdete questa occasione, e sblocca tutta la vera efficacia dei calci della Muay Thai!

Se hai delle domande scrivimi senza problemi nei DM instagram @claudiomuaythaiethailandia

Un abbraccio

Claudio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy Cookie Policy

Da qui puoi raggiungere tutte le lezioni del videocorso

1. Programma gli allenamenti

2 . Combinazioni

Hai dubbi o domande?

Non perdere tempo, scrivimi e ti aiuterò subito!

Scrivimi :

Ti risponderò in pochissimo tempo!